Autore di una doppietta in occasione della vittoria del Monaco contro l’RC Strasburgo (3-2), Wissam Ben Yedder ha definitivamente dato inizio alla sua stagione, una settimana dopo aver aperto il conteggio dei goal in Ligue 1 contro lo Stade Rennais. Ma non è stato solo merito suo, deve ringraziare i due servizi perfetti di Kevin Volland. Insieme, il giocatore francese e l’ex attaccante del Bayern Leverkusen formano un duo complementare. Un’ottima premessa per la stagione.

Il Monaco non ha dato il massimo finora, mancando anche qualche rete. Ma in questa formazione 4-3-3 rivisitata, con un Kevin Volland meno decentrato e uno Stevan Jovetic titolare al posto di Gelson Martins, Wissam Ben Yedder si è trovato perfettamente a suo agio. Quando è accompagnato in area, come avveniva la scorsa stagione con Islam Slimani, il giocatore francese risplende e si conferma un vero animale da goal, come confermano le sue due reti segnate contro l’RC Strasburgo (3-2) la scorsa domenica allo stadio Louis II.

“La strategia di dare maggiore supporto a Wissam sul davanti ha dato i suoi frutti”

Ancora spento nelle prime tre giornate, Ben Yedder ha dato il via al conteggio dei suoi goal lo scorso fine settimana contro lo Stade Rennais. Ha deciso allora di replicare contro l’AR Strasburgo, grazie a un assist di Kevin Volland, un giocatore che sembra essersi perfettamente integrato e che gli ha offerto ben due passaggi. Il primo, all’inizio della partita, su un passaggio all’indietro dopo un colpo di testa di Ben Yedder (9’), il secondo, al ritorno dagli spogliatoi, su un cross raso terra sul secondo palo (53’). Un successo per Niko Kovac, assolutamente soddisfatto del duo. “Wissam (Ben Yedder) è un attaccante di prima classe. Sapevo che avrebbe segnato ancora. Dall’inizio della stagione, ha avuto la sfortuna di prendere diverse volte la traversa o il palo. C’era sempre così vicino, ma oggi (domenica), ha segnato due volte e credo anche che Kevin (Volland) sia stato fondamentale con due passaggi decisivi. È importante, perché dimostra che la nostra strategia di dare maggiore supporto a Wissam sul davanti ha dato i suoi frutti”.

“Con Kevin, ci siamo divisi bene gli spazi e giocato con il giusto ritmo”

Con l’aiuto dei centrocampisti laterali, che non mollano la linea e permettono a Volland e Jovetic di fare il loro gioco, l’allenatore dell’AS Monaco ha forse trovato lo schema che sembra funzionare per i suoi giocatori, ma soprattutto che riesce a far uscire il meglio di Wissam Ben Yedder. “Con Kevin, ci siamo divisi bene gli spazi”, riconosce l’ex attaccante del Siviglia in conferenza stampa. “Abbiamo sempre giocato con il giusto ritmo e ci siamo divertiti”. Senza l’appoggio di Slimani, l’attaccante dei Blu ha trovato in Volland un compagno perfetto, con cui potrà dare il massimo durante tutta la stagione.