I Gran Premi di Formula 1 dicono addio allo champagne. Per i prossimi tre anni lo spumante Ferrari salirà sul podio per festeggiare insieme ai piloti. La F1 si fa sempre più italiana.

Una lunga tradizione volge al termine. A distanza di tre settimane dall’inizio della stagione 2021 di Formula 1, con il primo Gran Premio in Bahrein, arriva una gran bella novità: i futuri vincitori non festeggeranno più con una bottiglia di champagne ma con bollicine tutte italiane.

Una tradizione iniziata nel 1967

Ferrari Trento, che non ha nulla a che vedere con la scuderia di Maranello, ha firmato un accordo di tre anni che vedrà il suo Trento DOC sul podio della F1 e non solo, soppiantando così lo champagne francese protagonista indiscusso nei festeggiamenti.

>> LEGGI ANCHE: Gran Premio di Monaco: via ai preparativi

Questo cambio di rotta radicale rappresenta la fine di una tradizione che risale al 1967. L’idea era nata durante il Gran Premio di Francia a Reims, il 2 luglio 1950, da due cugini produttori di champagne: Paul Chandon Moët e Frédéric Chandon de Brailles. C’è da dire, che non è la prima volta che lo champagne sparisce dal podio della Formula 1, come nel 2015 e nel 2016. Chissà, magari lo vedremo tornare alla ribalta.

Travel Club Monaco