Domenica pomeriggio allo stadio Louis II, i monegaschi si sono imposti contro il Brest (2-0) dopo aver dominato l’intera partita, nonostante la difesa avversaria gli abbia messo più volte i bastoni tra le ruote. Una vittoria che porta gli uomini di Niko Kovac alle calcagna del trio Lille-Lione-Parigi.

Una settimana dopo l’incredibile vittoria contro il Paris Saint-Germain al Parco dei Principi, il Monaco ha portato a casa la dodicesima vittoria consecutiva in Ligue 1 senza neanche una sconfitta. Domenica pomeriggio, infatti, i monegaschi hanno stracciato il Brest 2-0 allo stadio Louis II.

>> LEGGI ANCHE: L’AS Monaco ispira i paesi vicini e punta all’Europa

Nonostante un Gautier Larsonneur in forma smagliante, che è riuscito a parare tutti i tiri in porta dei monegaschi durante il primo tempo, gli uomini di Niko Kovac non si sono persi d’animo e sono stati ricompensati nel secondo tempo con l’entrata in campo di Stevan Jovetic: con un tiro raso terra ben indirizzato il calciatore montenegrino è riuscito a cogliere di sorpresa il portiere del Brest e segnare in porta (1-0, 77′).

Wissam Ben Yeddere ha rischiato l’ammonizione

Un’apertura di gioco logica portata avanti per tutta la partita dai compagni di squadra di Wissam Ben Yedder, che ha rischiato l’ammonizione durante il primo tempo (’30). La situazione si sblocca ufficialmente quando Niko Kovac mette in campo contemporaneamente Aleksandr Golovin, Stevan Jovetic e Krépin Diatta. La svolta decisiva arriva a fine partita con un cross di Aleksandr Golovin seguito da un tiro in porta di Kevin Volland (2-0, 90+2′) che segna il 13° gol della stagione.

Travel Club Monaco

Un’altra vittoria netta che permette al Monaco di restare alle calcagna delle tre squadre in testa. Il prossimo incontro per l’ASM si giocherà mercoledì sera (ore 21:00) contro lo Strasburgo.