Nella corsa alla loro sesta Coppa di Francia, i monegaschi non sono riusciti a portare a termine l’obiettivo lasciandosi sconfiggere dal Paris Saint-Germain mercoledì sera allo Stade de France.

Non tutte le favole hanno un lieto fine. La decima finale di Coppa di Francia giocata dai monegaschi nella storia della squadra (5 vittorie, 4 sconfitte) è una di queste.

Prima del calcio di inizio, nel tradizionale protocollo pre-partita, il Presidente dell’AS Monaco Dmitri Rybolovlev e l’allenatore Niko Kovac hanno presentato la formazione monegasca al Presidente della Repubblica Emmanuel Macron, accompagnato dal Presidente della Federazione Francese di Calcio, Noël Le Graët, e il Presidente del PSG, Nasser al-Khelaïfi.

© AS Monaco

Nella sua prima stagione con l’AS Monaco, Niko Kovac, reduce da due vittorie della Coppa di Germania nel 2018 e nel 2019, sperava di aggiudicarsi la Coppa di Francia, vinta l’ultima volta dai monegaschi nel 1991. Ma al termine di una finale serrata, il Paris Saint-Germain ha approfittato degli errori degli avversari per sottrarre al Monaco questa gioia immensa.

Lasciandosi sfuggire a inizio partita un passaggio di Radoslaw Majecki ai margini dell’area davanti a Kylian Mbappé, Axel Disasi ha penalizzato la sua squadra permettendo al PSG di aprire il punteggio con la rete di Mauro Icardi (0-1, 19′). Un errore che ha abbattuto gli animi. Anche se il Paris Saint-Germain non ha regalato azioni incredibili, i monegaschi non sono mai stati in grado di pareggiare.

Travel Club Monaco

Occhi puntati su Lens

Un tentativo di rilancio dell’AS Monaco c’è stato, con un tiro in rete di Gelson Martins che, sfortunatamente, ha colpito la traversa (69′). Il Parigi infine, è riuscito a segnare un altro gol grazie a Mbappé e al suo tiro perfetto su un assist di Angel Di Maria (0-2, 81′).

“Possiamo essere fieri di essere arrivati a questa finale allo Stade de France contro il PSG. Nel calcio, non si può sbagliare un rigore senza tirarlo e non si può perdere una finale senza giocarla. È stato un momento importante per noi e per la squadra”, ha affermato Niko Kovac in conferenza stampa.

Era dal 2010, infatti, che l’AS Monaco con giocava una finale di Coppa di Francia. Purtroppo, nell’ultimo decennio, sotto la presidenza di Rybolovlev, i monegaschi non sono mai riusciti ad aggiungere questo trofeo prestigioso al loro palmare (titolo di Campioni di Francia nel 2017, semifinale in Champions League lo stesso anno, oltre a cinque anni consecutivi sul podio in Ligue 1).

Ora, agli uomini di Niko Kovac restano tre giorni per riposarsi prima dell’incontro con il Lens domenica (ore 21:00) per l’ultima giornata di Ligue 1. Una partita cruciale, che potrebbe consentire all’AS Monaco di conquistare il podio e ritrovarsi in Champions League il prossimo anno.