Vittoria per 2-0 dei monegaschi sul campo dello Sparta Praga in occasione della partita di andata del 3° turno preliminare di Champions League giocata martedì sera.

Gli uomini di Niko Kovac hanno fatto il proprio dovere portando a casa una preziosa vittoria contro la squadra ceca che li porta sempre più vicino alla qualificazione. I compagni di squadra di Wissam Ben Yedder non hanno sprecato la loro prima trasferta di Champions League, giocando una bella partita caratterizzata da poche preoccupazioni per la difesa.

>> LEGGI ANCHE: Alexander Nübel (Bayern Monaco) in prestito all’AS Monaco

Se la prima serata da titolare di Alexander Nübel con i nuovi colori del Monaco è stata tranquilla, i compagni Aurélien Tchouaméni e Kevin Volland hanno fatto la differenza segnando entrambi un gol. Il primo con un colpo di testa su calcio d’angolo nel primo tempo (0-1, 37′), il secondo subito dopo l’inizio del secondo tempo con un tiro al volo di sinistro perfettamente piazzato (0-2, 59′).

Vittoria rovinata da insulti razzisti

Sebbene i giocatori monegaschi abbiamo festeggiato a dovere l’importante vittoria nella corsa alla qualificazione per la fase a gironi, il primo tempo è stato caratterizzato da un episodio di razzismo. Dagli spalti dei tifosi dello Sparta Praga si sono levati insulti razzisti verso l’autore della rete, Aurélien Tchouaméni. Anche se la partita è poi ripresa regolarmente, i tifosi cechi sono stati ancora una volta sotto i riflettori per le ragioni peggiori.

Travel Club Monaco
© AS Monaco

A Praga era presente anche Dmitri Rybolovlev, il presidente dell’AS Monaco, che è salito sugli spalti della Generali Arena per sostenere la sua squadra. Al suo fianco, Paul Mitchell, il direttore sportivo, con cui ha osservato la soddisfacente performance dei giocatori.

Nonostante non valga più la regola dei gol fuori casa per questa stagione, grazie alle due reti di scarto l’AS Monaco partirà favorita martedì prossimo (20:00) allo stadio Louis II per il match di ritorno. In caso di qualificazione, i monegaschi affronteranno il Genk (Belgio) o lo Shakhtar Donetsk (Ucraina). Prossimo appuntamento per il Monaco: questo venerdì in casa gioca la prima giornata di Ligue 1 contro l’FC Nantes.