Grazie a una rete sotterranea, il villaggio olimpico consente agli sportivi di rilassarsi o svagarsi senza dover uscire.

Dopo la fatica, un po’ di ristoro. Nonostante le misure sanitarie severe, gli atleti monegaschi in gara ai Giochi Olimpici invernali possono tranquillamente usufruire del villaggio olimpico di Yanqing, città situata a 75 km a nordest di Pechino, famose per le acque termali, i parchi nazionali e le stazioni sciistiche.

Ed è in questa atmosfera, di calma e serenità, che alloggiano gli atleti e i membri dello staff. “Avevamo senza dubbio dei pregiudizi. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi. Ci siamo subito abituati alle misure anti-Covid (tampone orale giornaliero) e tutto va per il meglio. Ogni cosa è stata pensata e organizzata nell’interesse degli atleti”, ha dichiarato la delegazione monegasca in un comunicato, descrivendo l’ambiente come “conviviale senza essere opprimente”.

E come dargli torto! Tra una mensa che assicura un servizio 24 ore su 24 con pietanze di tutto il mondo, una palestra e un centro benessere, gli atleti possono godersi al massimo l’esperienza.