I nuovi terminali sparsi un po’ dappertutto per Monaco con il logo MaConsigne hanno destato non poca curiosità. Oggi, il mistero è svelato!

Il Governo del Principe ha promesso di raggiungere l’obiettivo “zero plastica monouso entro il 2030”. Per ridurne il consumo, quindi, la Missione per la Transizione Energetica ha pensato di tornare ai vecchi contenitori in vetro.

LEGGI ANCHE: Sviluppo sostenibile: 5 punti chiave della conferenza sulla transizione energetica di Monaco

Il principio è semplice: piuttosto che buttare tutte le confezioni del cibo d’asporto, i ristoratori aderenti all’iniziativa offrono dei contenitori riutilizzabili. Dopo l’utilizzo, infatti, è possibile restituirli ancora sporchi in uno dei venti terminali installati in città. Saranno poi lavati e ridistribuiti ai partner.

Il servizio è totalmente gratuito nel caso in cui i contenitori vengano restituiti entro 14 giorni dall’ordine. In caso contrario, verranno addebitati 7 € sul conto del cliente.

applicazione-ma-consigne
© Dipartimento di Comunicazione / Manuel Vitali

Per aiutarvi a trovare i diversi ristoranti che partecipano all’iniziativa e a depositare i contenitori nei terminali, è stata sviluppata un’applicazione dedicata. Si chiama “MaConsigne” ed è disponibile sull’App Store e sul Play Store.