Martedì 13 settembre scorso, ha avuto luogo, presso lo Yacht Club di Monaco, il 42° meeting dei membri del MEB.

Come da tradizione, all’inizio di questa settimana il Monaco Economic Board (MEB) ha organizzato la celebre riunione di inizio anno con tutti gli iscritti. Il MEB, infatti, riunisce tutti i suoi membri tre volte l’anno e, per questo meeting settembrino, 350 decisori economici e ufficiali hanno partecipato alla “serata di networking” con lo scopo di sviluppare la propria rete.

“Il MEB ha 567 membri e l’invito a partecipare a questa giornata così particolare è rivolto a tutti, con due persone per società”, ha specificato Guillaume Rose, Direttore Generale Esecutivo del MEB a Monaco Info. “Siamo lieti di accogliere tutte queste persone che si ritrovano a discutere, a fare affari insieme e a conoscersi meglio. È così che si generano alleanze, sinergie e nuove opportunità di business”.

meeting-membri-meb
Da sinistra a destra: Jean-Jérôme Perrin-Mortier, Direttore Generale di Peace and Sport, Guillaume Rose, Direttore Generale Esecutivo del MEB, Michel Prost-Dumont e Sophie Arnaud-Deromedi, Vicepresidente e Presidente dei Consiglieri francesi per il commercio estero a Monaco, Michel Dotta, Presidente del MEB e Maguy Maccario Doyle, Ambasciatrice di Monaco negli Stati Uniti e in Canada – © MEB / Carte Blanche

LEGGI ANCHE: Le strategie del Monaco Economic Board per sostenere le imprese del Principato

Programma ricco di progetti a Monaco e a livello internazionale

Questo evento è stato anche l’occasione per fare il punto sulle cifre dei diversi settori economici del Principato. Il Presidente del MEB, Michel Dotta, ha espresso la sua soddisfazione per la proficua stagione estiva del turismo, nonché per i buoni risultati ottenuti nei settori dell’edilizia e dell’immobiliare. Guillaume Rose, invece, ha presentato i numerosi eventi che si terranno da qui alla fine dell’anno.

Ricco programma con conferenze con economisti di rilievo, rinnovata collaborazione tra il MEB e il programma di transizione digitale del Governo, Extended Monaco pour l’Entreprise, e l’11° edizione dei Trofei del Club Club de l’Eco.

Sono previste anche diverse attività a livello internazionale, in particolare a Montréal e Toronto e poi a Madrid. Inoltre, Monaco accoglierà anche due delegazioni di imprenditori austriaci della Carinzia e estoni allo scopo di creare nuove opportunità economiche. Infine, il MEB parteciperà alla China International Import Expo, un’importante fiera che riunisce importatori cinesi e imprese che desiderano avviare o sviluppare la propria attività in Cina.

Da segnalare anche il prossimo Mondial des Conseillers du Commerce Extérieur (CCE) francesi, che si terrà a fine ottobre. Questo evento dovrebbe riunire tra gli 800 e i 1.000 dirigenti d’azienda francesi presenti in oltre 100 Paesi. Saranno 50 le aziende monegasche iscritte al MEB che avranno l’opportunità di incontrare questi attori economici.

Infine, la riunione dei membri è stata l’occasione per dare visibilità a Peace and Sport e alle sue iniziative. La missione di questo ente è quella di promuovere la pace attraverso lo sport in aree di tensione e conflitto in tutto il mondo. Un’ottima occasione per le aziende presenti di proporre progetti concreti per sviluppare la loro politica di CSR (Responsabilità Sociale d’Impresa).