Notizia

A Monaco, gli scontrini cartacei saranno presto un ricordo

scontrino negozio
© DR

Per combattere l’inquinamento e raggiungere l’obiettivo “zero plastica” entro il 2030, il Governo del Principato sta gradualmente attuando le dovute misure.

I rifiuti e la plastica diventeranno ancora più rari nel 2023. Dal 1° gennaio, il Governo del Principe vieterà le ricevute dei registratori di cassa e delle carte di credito. Non saranno più distribuiti sistematicamente, ma solo su richiesta del cliente.

Sulla stessa scia, dal 1° gennaio sarà obbligatorio servire i pasti nei ristoranti utilizzando stoviglie riutilizzabili.

Queste due novità si aggiungono ad altre misure entrate in vigore negli ultimi anni nell’ambito del “Piano di prevenzione e gestione dei rifiuti di Monaco per il 2030”. Di recente, il divieto di fornire posate monouso gratuite e di includere bevande nei menù aveva già influenzato la vita quotidiana dei consumatori.

Grazie alle nuove regolamentazioni, i consumatori hanno anche il diritto di essere serviti nel proprio contenitore riutilizzabile e le stoviglie riutilizzabili sono diventate obbligatorie nelle mense e per il cibo da asporto.

Per aiutare gli operatori monegaschi a conformarsi a queste due nuove norme, il Principato offre il proprio sostegno aderendo al marchio “Commerces et Restaurants engagés”.

Il Governo ha annunciato che a gennaio verranno effettuati dei controlli per garantire la corretta applicazione delle nuove regole.