Servizio

Una panoramica dei momenti che hanno segnato la storia di Monaco ai Giochi Olimpici

Il Principato di Monaco e lo sport
Il Principe Alberto II ha gareggiato nel bob in cinque Olimpiadi Invernali: Calgary 1988, Albertville 1992, Lillehammer 1994, Nagano 1998 e Salt Lake City 2002. (Foto DR)

Tra qualche mese la delegazione monegasca parteciperà nuovamente alle Olimpiadi, quelle di Parigi 2024 (26 luglio-11 agosto).

Pubblicità

Quest’estate, dodici atleti monegaschi difenderanno i colori del Principato nella capitale francese. Tre anni fa, alle Olimpiadi di Tokyo, che erano state posticipate di un anno, cinque atleti hanno gareggiato insieme a Xiao Xin Yang, portabandiera della delegazione monegasca in Giappone.

Gli sportivi a breve si recheranno nella vicina Parigi per mettersi in luce e, perché no, per aiutare Monaco a vincere la sua prima medaglia olimpica ufficialmente riconosciuta (vedi fine articolo).

Ma in attesa che la nostra serie “In viaggio verso Parigi 2024” vi porti dietro le quinte della preparazione degli atleti in gara, ripercorriamo i momenti salienti della storia monegasca ai Giochi Olimpici.

Olimpiadi di Anversa 1920: dove tutto ebbe inizio

Monaco ha fatto la sua prima apparizione alle Olimpiadi estive nel 1920 ad Anversa, in Belgio.

Il primo portabandiera della storia, l’esperto dei 100 metri Edmond Médecin, guidò una delegazione di quattro atleti (Emile Barral, Joseph Crovetto, Michel Porasso e lui stesso).

JO-1920-Anvers
La cerimonia di apertura dei Giochi olimpici di Anversa 1920 (Foto DR)

Per i Giochi olimpici invernali, invece, il Principato ha atteso fino al 1984 alle Olimpiadi di Sarajevo, in Bosnia-Erzegovina, per la sua prima partecipazione.

Olimpiadi di Calgary 1988: il debutto del Principe Alberto II

Membro del Comitato Olimpico Internazionale dal 1986, il figlio del Principe Ranieri III e della Principessa Grace ha gareggiato nelle gare di bob in cinque edizioni dei Giochi Olimpici Invernali.

La prima è stata a Calgary nel 1988, dove Alberto Grimaldi è stato portabandiera. La squadra, in cui c’era anche Gilbert Bessi, si è classificata al venticinquesimo posto.

prince-albert-ii-bobsleigh
Il Principe Alberto II alle Olimpiadi di Calgary nel 1988 (Foto DR)

Furono i primi Giochi Olimpici per il Principe Alberto II, che ha poi partecipato alle Olimpiadi di Albertville 1992, Lillehammer 1994, Nagano 1998 e Salt Lake City 2002.

Olimpiadi di Torino 2006: la coppia principesca ufficializza la sua unione

Charlène Wittstock e il Principe Alberto II si sono incontrati per la prima volta durante una gara di nuoto nel 2000, per poi celebrare le loro nozze nel 2011. Ma le Olimpiadi invernali del 2006 hanno segnato un momento decisivo nella storia della coppia principesca: è infatti in occasione della cerimonia di apertura a Torino che i due hanno ufficializzato la loro relazione.

charlene-monaco-albert-turin-2006-photos-10
Il Principe Alberto II e la Principessa Charlène hanno reso ufficiale la loro relazione ai Giochi Olimpici di Torino (Foto DR)

Qualche anno prima, la Principessa Charlène aveva partecipato alle Olimpiadi di Sydney 2000 come membro della squadra femminile di staffetta 4 × 100 m, rappresentando il Sudafrica nel dorso. La sua squadra si è classificata quinta.

Giochi Olimpici di Londra 2012: un’edizione promettente

Queste Olimpiadi britanniche vedono la delegazione olimpica monegasca più numerosa, in termini di atleti presenti, dai tempi delle Olimpiadi estive del 1988.

Sei atleti gareggiano in sei discipline diverse (Angélique Trinquier, Hervé Banti, Brice Etèes, Damien Desprat-Lerale, Mathias Raymond e Yann Siccardi). Un numero che è stato eguagliato agli ultimi Giochi Olimpici di Tokyo.

delegation-monaco-jo-2012
La delegazione monegasca in viaggio verso i Giochi Olimpici di Londra 2012 (Foto © Charly Gallo, Centre de Presse)

La nuotatrice Angélique Trinquier è la portabandiera della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici 2012. Un’Olimpiade che non verrà facilmente dimenticata, con il nono posto di Yann Siccardi nel torneo di judo under 60 kg.

Giochi Olimpici di Pechino 2022: il miglior risultato della storia

È un’Olimpiade che passerà alla storia, e come se fosse un segno, nella disciplina che ha reso famoso il Principato e il Principe Alberto II.

Gareggiando nel bob, Rudy Rinaldi e Boris Vain si sono aggiudicati il sesto posto conquistando un risultato storico: è la posizione migliore in cui si siano mai classificati degli atleti monegaschi in un’Olimpiade, estiva o invernale che sia.

Bobsleigh Monaco © Wander Roberto _ ANOC Olympic
Rudy Rinaldi e Boris Vain hanno fatto la storia (Foto © Wander Roberto/ANOC Olympic)

È stata una performance indimenticabile, che il Principe Alberto II ha voluto prontamente commentare. “Gli ho detto che ero molto felice e che meritavano di più perché il loro percorso non era stato facile”, ha detto.

“Sono due ragazzi che nelle ultime due stagioni sono stati penalizzati da problemi fisici e che hanno dovuto affrontare un sistema di qualificazione più esigente di quello della Coppa del Mondo. Considerata la difficoltà dell’impresa, è stata una performance davvero eccezionale!”.

Lo sapevate?

Ad oggi, Monaco ha vinto una sola medaglia ai Giochi Olimpici.

Nel 1924, l’architetto Julien Médecin ricevette una medaglia di bronzo per il progetto dello Stade de Monte-Carlo a Fontvieille, che comprendeva una pista ciclabile, un campo da rugby, un campo da calcio e una piscina.

albert-de-monaco-jo.jpg-copie
Il Principe Alberto II con la fiamma olimpica (Foto © Palazzo del Principe)

Le medaglie negli eventi Olimpici d’arte, però, non vengono considerate nel conteggio ufficiale delle Olimpiadi, il che spiega perché il palmares olimpico di Monaco sia ancora immacolato.

Ricordiamo che il Comitato Olimpico monegasco è stato fondato nel 1907 e riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale nel 1953.