Erano 10 partite che il Monaco non veniva sconfitto in casa, purtroppo però, proprio questo mercoledì, la squadra ha dovuto rinunciare al record nella partita contro il Lens (0-3). Un duro colpo che esclude, almeno per il momento, i monegaschi dal podio.

Dopo un mese di novembre straordinario, con ben quattro vittorie consecutive, i monegaschi stanno vivendo un dicembre abbastanza deludente. Sconfitti contro il Lille (2-1) e l’Olympique Marsiglia (2-1), gli uomini di Niko Kovacs incassano la terza batosta, questa volta contro il Lens (0-1).

L’espulsione di Disasi

I compagni di squadra di Wissam Ben Yedder erano davvero irriconoscibili, commettendo sempre gli stessi errori che Niko Kovacs si ostina a non voler attenuare. La partita, piuttosto angosciante per i biancorossi, è stata segnata dall’espulsione di Axel Disasi nel primo tempo, che ha condannato i giocatori a proseguire la partita in inferiorità numerica.

>> LEGGI ANCHE: Ligue 1: AS Monaco sconfitta dal Marsiglia

Ma cosa è successo? Al 23′ minuto, Disasi ha bloccato l’avversario Igntius Ganago con il braccio, meritandosi un cartellino rosso senza esitazioni da parte dell’arbitro. In quel momento, i monegaschi erano già sotto di un punto per un goal segnato da Issiaga Sylla su un passaggio perfetto di Clément Michelin (0-1, 1′),

La terza sconfitta in tre partite

Dieci contro undici, l’AS Monaco non è mai riuscito a riprendersi, perdendo completamente la rotta dopo la rete di Simon Banza (0-2, 34′) e il goal di Gaël Kakuta (0-3, 39′). Anche se l’ASM ha avuto qualche occasione per pareggiare, come i tentativi di Kevin Volland (7′, 13′) e il colpo di testa finito sulla traversa di Guillermo Maripan (15′), al ritorno dagli spogliatoi i monegaschi hanno cambiato strategia. Con una configurazione 5-3-1 hanno giocato più in difesa che in attacco, per evitare di incassare altri goal, lasciando così la vittoria al Lens.

>> LEGGI ANCHE: Ligue 1: sconfitta del Monaco contro il Lille

Con un’altra trasferta a Digione che li attende la prossima domenica e la partita in casa contro l’AS Saint-Etienne mercoledì prossimo, il Monaco ha ancora tutto il tempo per riprendersi. Gli uomini di Niko Kovacs, però, si sono già lasciati sfuggire troppi punti, cosa di cui potranno pentirsi a fine stagione, quando sarà il momento di fare i conti.