Venerdì sera, in occasione del grande ritorno del pubblico allo stadio Louis II, la squadra monegasca non è riuscita a regalare una vittoria ai suoi tifosi concludendo la prima giornata di campionato contro il Nantes con un pareggio (1-1).

Il tanto atteso ritorno allo stadio è diventato realtà. Erano numerosi i tifosi che, ben prima del calcio d’inizio della partita, si riversavano sugli spalti del Louis II, impazienti all’idea di ritornare nel loro tempio. Dopo aver reso un accorato e toccante omaggio a Jean-Paul Chaude, ex presidente del Club dei Supporters di Monaco deceduto a maggio scorso, gli ultras monegaschi hanno naturalmente intonato cori senza sosta, durante tutto l’incontro, per incoraggiare la squadra.

Il Presidente Dmitri Rybolovlev e la Vice Direttrice generale Olga Dementeva hanno accompagnato Laurent Maire (nuovo Presidente del CSM), Massimiliano Di Dio (Presidente UM94), Frédéric Launais (ex Presidente UM94) e Jean Petit davanti alla tribuna Pesage. © AS Monaco
https://twitter.com/CSMonaco/status/1423722150490427394?s=20

Il principe Alberto II e Dmitri Rybolovlev, accompagnati da sua figlia minore Anna, non hanno perso neanche secondo della prima performance dei monegaschi al Louis II di questa stagione, assistendo all’incontro dalla tribuna principesca. In un agosto intenso, lontano dalle preoccupazioni dei numerosi turisti che popolano la Costa Azzurra dall’inizio dell’estate, i giocatori monegaschi sono stati fermati dalla squadra avversaria, in occasione del secondo di una lunga maratona di appuntamenti, con potenzialmente otto partite da giocare.

Myron Boadu e Jean Lucas già titolari

Dopo la soddisfacente vittoria in Repubblica Ceca al terzo turno di qualificazione della Champions League contro lo Sparta Praga (0-2) di martedì scorso, i compagni di Alex Disasi hanno portato velocemente la squadra in vantaggio grazie a un gol di Gelson Martins su un assist perfetto di Caio Henrique (1-0, 15′), prima che il Nantes rientrasse in partita. Vicina al gol del vantaggio di Myron Boadu, titolare per la prima volta con la maglia biancorossa, la squadra monegasca si è un po’ addormentata fino al pareggio degli avversari.

>> LEGGI ANCHE: Champions League: l’AS Monaco sempre più vicino alla qualificazione

Travel Club Monaco

Su calcio d’angolo, Jean-Charles Castelletto ha saltato più in alto di tutti, sorprendendo la difesa e pareggiando con un bel colpo di testa (1-1, 42′). Nella ripresa, gli uomini di Niko Kovac hanno cercato di reagire ma sono stati bloccati dalla difesa ben piazzata del Nantes che non ha lasciato spazio per il vantaggio. Su un ennesima azione offensiva di Aurélien Tchouaméni all’89’ la difesa del Nantes ha salvato il risultato, lasciando il Monaco con il rimpianto di aver perso due punti proprio quando si prepara alla prima trasferta della stagione di campionato.

>> LEGGI ANCHE: INTERVISTA. Laurent Maire, presidente del Club dei Supporters di Monaco

Prossimo appuntamento per i monegaschi: martedì alle 20:00 allo stadio Louis II, per il ritorno del terzo turno di qualificazione della Champions League contro lo Sparta Praga.