Pubblicità »
Notizia

Ligue 1: AS Monaco sconfitta dallo Stade Reims

AS-Monaco-min (2)
AS Monaco

Domenica pomeriggio al Louis II, nella 26ª giornata di Ligue 1, l’AS Monaco si è piegata contro lo Stade Reims.

La partita: 1-2

Dominanti per tutto il match, i ragazzi di Philippe Clement si sono persi alla fine della partita lasciando che lo Stade Reims pareggiasse per poi prendere il vantaggio ai tempi supplementari.

Pubblicità

Dopo il primo gol di Wissam Ben Yedder (1-0, 55′), sembrava che i compagni di squadra di Alexander Nübel, fenomenale a più riprese, avessero la vittoria in tasca. Purtroppo se la sono lasciata sfuggire.

LEGGI ANCHE: Coppa di Francia: AS Monaco a un passo dalla finale

Dopo la rimonta per un autogol involontario di Kevin Volland (1-1, 85′), gli avversari hanno conquistato la vittoria alla fine dei tempi supplementari grazie a Nathanaël Mbuku (1-2, 90+3’).

Pubblicità »

Dopo due partite finite in pareggio, una contro il Lorient (0-0) e una contro il Bordeaux (1-1), i monegaschi hanno fatto un passo falso nella corsa verso il podio, che sembra ogni giorno sempre più lontano. L’incontro della settimana prossima contro l’Olympique de Marseille sarà decisivo.

La performance: lo show di Ben Yedder e Diop

Irrequieti negli spazi ristretti, incisivi negli ultimi trenta metri e sempre ben posizionati, Wissam Ben Yedder e Sofiane Diop hanno seminato zizzania tra la difesa avversaria per tutto l’incontro.

Il secondo è persino riuscito in un lancio lungo perfetto destinato a Gelson Martins all’inizio dell’incontro. Il colpo di testa del portoghese però è stato annullato per fuorigioco (7′).

Al ritorno dagli spogliatoi, però, gli sforzi di Diop sono stati finalmente ripagati. Grazie a un passaggio filtrante, è riuscito a intercettare Ben Yedder che ha segnato la prima rete della partita (55′).

Pubblicità »

Qualche minuto dopo, l’internazionale francese ha anche rischiato la doppietta, su un calcio d’angolo perfetto che però ha finito per colpire il palo. Quest’accoppiata dall’intesa invidiabile ha dato il meglio di se durante tutta la partita nonostante la sconfitta della squadra.

Il numero: 2

Come il numero di pali in questo incontro movimentato. Uno per ogni squadra.

La frase: “Ci saremmo dovuti mettere al riparo prima”

Wissam Ben Yedder: “Avremmo dovuto vincere la partita. Ma bisogna saper essere corretti durante i 90 minuti. Ci siamo procurati diverse occasioni, ci saremmo dovuti mettere al riparo prima e controllare meglio la partita. Questa sconfitta l’ha voluta il destino. Dovremo imparare da questo errore per non farlo mai più”.

Sulle tribune: i bobbisti monegaschi danno il fischio d’inizio alla presenza del Principe Alberto II

Il Principe Alberto II era presente al Louis II insieme ai suoi figli, il Principe Ereditario Jacques e la Principessa Gabriella. È stata l’occasione per il Sovrano di applaudire come si deve Rudy Rinaldi e Boris Vain, i due bobbisti del Principato che hanno fatto la storia dello sport olimpico monegasco conquistando il sesto posto ai Giochi Olimpici invernali di Pechino.