Questo giovedì, Jean-Luc Biamonti, amministratore delegato della Monte-Carlo Société des Bains de Mer (SBM), ha presentato alla stampa le immagini del nuovo Café de Paris che tornerà operativo a giugno 2023.

Dall’annuncio della ristrutturazione, il futuro Café de Paris è stato oggetto di numerose fantasie… questo giovedì, all’anfiteatro del One Monte-Carlo, è stato svelato il suo volto futuro sotto tutte le angolazioni. I lavori del locale della SBM sono già iniziati e dovrebbero terminare il prossimo anno, con l’inaugurazione prevista il 20 giugno 2023.

Un progetto mastodontico di quasi 40 milioni di euro che è stato ideato e progettato dall’architetto monegasco Alexandre Giraldi, già famoso nel Principato, e da Alexandre Perrot, architetto addetto ai monumenti storici.

Tra le grandi novità, ci sono due nuovi piani che saranno costruiti sul tetto dell’attuale Cafè de Paris: un piano supplementare per la brasserie e un rooftop, unico nel Principato, di quasi 1.000 m² nei pressi dell’attuale salone Bellevue.

© Perrot & Richard Architectes / Alexandre Giraldi

È qui che i clienti potranno scoprire Amazonico, un concept restaurant in voga nato a Madrid e che oggi si trova anche a Dubai e a Londra. Simile al Coya come atmosfera, ma con un menù completamente differente, il nuovo ristorante proporrà carni d’eccezione ma anche sushi. Annesso all’Amazonico Monte-Carlo ci sarà anche un bar danzante riservato ai clienti.

LEGGI ANCHE: Marie Blanc: la donna dietro alcuni degli edifici più belli di Monaco

© Perrot & Richard Architectes / Alexandre Giraldi

Al primo piano, invece, la brasserie del Café de Paris si estenderà su una nuova terrazza di 280 m², che completerà quella sulla piazza a piano terra, offrendo una scelta più chic e raffinata. Operativa durante i lavori, da giovedì 10 marzo la brasserie del Café de Paris è stata temporaneamente spostata nella sala Empire, dall’altro lato della piazza del casinò. Scelta della SBM per evitare i rumori fastidiosi dei lavori.

©Perrot & Richard Architectes / Alexandre Giraldi

Attorno al nuovo Cafè de Paris sarà anche organizzato uno spazio di 800 m² dedicato alle boutique di lusso. Anche se i brand non sono ancora stati rivelati, Jean-Luc Biamonti ha confermato che la SBM è in trattativa con marchi inediti non ancora presenti nel Principato.

LEGGI ANCHE: Il Direttore del Café de Paris va in pensione

©Perrot & Richard Architectes / Alexandre Giraldi

I negozi potrebbero essere inaugurati già all’inizio del 2023, qualche settimana prima dei ristoranti. In totale, verranno sfruttati 14.000 m² nel cuore di un edificio nuovo di zecca, perfettamente in armonia con i nostri tempi e che non ha perso nulla della sua storia.