Pubblicità »
Intervista

Immobiliare: numero record di vendite a Monaco nel 2022

monaco prezzo immobiliare 2022
© Monaco Tribune

Per la prima volta l’importo delle vendite ha superato il miliardo di euro.

Doppio record per il settore immobiliare monegasco. Secondo l’Observatoire de l’Immobilier 2022 pubblicato dall’IMSEE pochi giorni fa, lo scorso anno il numero di vendite d’immobili nel Principato ha battuto un record, con 88 transazioni rispetto alle 23 del 2021.

Pubblicità

Nel 2019, ultimo anno di riferimento prima dell’emergenza sanitaria, sono state registrate 33 vendite in un anno. La cifra è quindi quasi triplicata. Un incremento che Laurent Locchi, vicedirettore dell’agenzia immobiliare Miells – Christie’s Monaco, spiega così:

“Le nuove costruzioni sono sempre state molto apprezzate a Monaco: c’è una forte domanda di nuove proprietà, indipendentemente dal budget o dal tipo di appartamento. (…) Presto avremo consegne di nuovi alloggi. Ad esempio, il progetto Mareterra era inizialmente molto concettuale, mentre oggi è davvero molto facile proiettarsi lì. Credo che questo stia facendo aumentare il ritmo delle transazioni”.

osservatorio immobiliare 2022 numero vendite

Per Olivier Pradeau, direttore generale di Monaco Properties, “dobbiamo tenere conto dell’attrattiva di Monaco per gli investitori internazionali. I prezzi degli immobili nel Principato di Monaco sono piuttosto elevati, ma se li si valuta in dollari, sono scesi del 20-25% a causa della debolezza dell’euro nel corso del 2022. Per un investitore internazionale, con sede nel Regno Unito o a Dubai, il mercato immobiliare monegasco, che rappresenta un rifugio sicuro in tempi d’inflazione elevata, diventa molto più interessante proprio per la debolezza dell’euro”.

Pubblicità »

Un altro record riguarda l’importo delle vendite, che per la prima volta ha superato il miliardo di euro. Secondo Olivier Pradeau, il motivo sta soprattutto nei tassi d’interesse. “Le persone facoltose hanno degli ottimi consiglieri: sanno benissimo che i tassi d’interesse stanno aumentando, continueranno ad aumentare e si stabilizzeranno su livelli elevati. Il 2022 è stato l’ultimo anno per acquistare a tassi d’interesse ragionevoli”, afferma. “Tanto più che in Francia e nel Principato di Monaco i mutui sono a tasso fisso, mentre negli Stati Uniti o nel Regno Unito sono a tasso variabile”.

osservatorio immobiliare 2022 importo vendite

Secondo Laurent Locchi, questo record è soprattutto legato a una nuova domanda, più orientata alle famiglie rispetto a qualche anno fa: “da un lato, ci sono le case nuove, il cui prezzo al metro quadro è superiore a quello di quelle in rivendita. Ma soprattutto, nelle nuove costruzioni ci sono molte unità di grandi dimensioni, con un gran numero di appartamenti di quattro e cinque vani o più. Sono principalmente le famiglie che vengono a stabilirsi a Monaco in modo permanente o a prendere la residenza. La dimensione degli appartamenti gioca un grande ruolo sull’importo totale”.

Prezzo medio al metro quadro: il Larvotto passa in testa

Se nel 2021 Monte-Carlo si piazzava al primo posto tra i quartieri in cui il prezzo medio al metro quadro era il più alto in caso di rivendita, nel 2022 il primato è passato al Larvotto, con un prezzo che nel giro di un anno è salito da 59.000 a 62.000 euro.

Pubblicità »

Laurent Locchi preferisce non sbilanciarsi troppo a riguardo, ma ha comunque analizzato la dinamica: “A Monaco non significa nulla: ogni appartamento ha il suo valore. Dobbiamo fare attenzione a questi dati statistici per metro quadro, sono molto artificiosi. Ma ciò che deve aver giocato un ruolo nel frattempo, è che il Larvotto è stato interamente rinnovato. Sarà stato un po’ più semplice per i clienti immaginarsi a vivere lì. Prima era un’area “morta”, quindi probabilmente dopo la ristrutturazione gli investitori hanno avuto più visibilità”.

Queste affermazioni sono supportate anche da Olivier Pradeau: “Il Larvotto ha pochissime residenze nel settore privato. Le medie si basano quindi su un numero molto basso di transazioni. Basta un appartamento molto bello venduto nel 2022 per far variare la media in modo esponenziale. Il Larvotto resta comunque un quartiere molto attraente, in piena rinascita grazie all’estensione sul mare. Se consideriamo che a Mareterra le transazioni sfiorano i 100.000 euro al metro quadro, sono certo che tutte le abitazioni intorno beneficeranno di questo nuovo slancio”.

osservatorio immobiliare 2022 quartieri prezzo metro quadro

Il 2022 sembra quindi essere stato un anno redditizio per il mercato immobiliare. “Nonostante un contesto geopolitico teso a causa della guerra in Ucraina, delle conseguenze catastrofiche della Brexit sull’economia del Regno Unito e delle tensioni in Medio Oriente, Turchia e Libano, Monaco rimane un porto sicuro che attrae gli investitori internazionali per la sicurezza di beni e persone e l’accessibilità del mercato immobiliare”, sostiene Olivier Pradeau.

Tuttavia, l’amministratore delegato di Monaco Properties si mostra cauto: “ci aspettiamo un’inversione di tendenza per il 2023: come abbiamo visto durante le crisi economiche del 2000 e del 2008, negli anni successivi, ovvero nel 2002, 2009 e 2010, il mercato immobiliare ha perso tra il 30 e il 50% in numero di transazioni. Ritengo che con la stabilizzazione dei tassi d’interesse a livelli elevati, con l’euro che sta diventando sempre più forte rispetto al dollaro e gli ulteriori vincoli che verranno imposti agli agenti immobiliari, il mercato immobiliare del 2023 sarà meno dinamico, anche se i prezzi delle transazioni rimarranno stabili”.