Dal 2019, l’applicazione Carlo App permette agli utenti del Principato di acquistare nei negozi locali ottenendo in cambio un cash back. Ma cosa ne pensano i clienti, dopo due anni di utilizzo? I lettori di Monaco Tribune hanno condiviso con noi le loro opinioni e il creatore dell’app, Antoine Bahri, gli ha risposto.

In generale, l’applicazione ha riscosso piuttosto successo. “Incredibile, davvero utile”, scrive “Cri Cri” sulla nostra pagina Facebook. “Il top per i commercianti” aggiunge Alex in un commento. La risposta è senza dubbio positiva, ma gli utenti hanno anche condiviso qualche ostacolo che può rendere il funzionamento dell’app più complicato.

Una connessione internet instabile

Primo punto da migliorare secondo i nostri lettori: i problemi legati a una cattiva connessione internet. “Bisogna farsi dare il wi-fi dal negozio, che non è sempre semplice, oppure uscire fuori, ma spesso non basta e carica e carica”, si lamenta Silvia.

Stesso problema riscontrato da Cécile: “Molto contenta di Carlo App ma effettivamente ci sono troppi problemi di connessione che mi sembrano assurdi in uno stato minuscolo che ha installato il 5G. È l’unico paese al mondo dove ho problemi di connessione”.

Altri lettori si lamentano di dover uscire dal negozio per pagare sul marciapiede. Ma come ricorda Claudia: “i problemi di connessione non sono dovuti all’applicazione ma al fornitore del servizio”.

Antoine Bahri, fondatore dell’app, ha già pensato al problema: “abbiamo parlato con i commercianti, specialmente i centri commerciali. Abbiamo chiesto al Métropole d’installare il 4G e abbiamo parlato anche con Monaco Telecom per risolvere i problemi di connessione. Dobbiamo per forza usare internet per i pagamenti, ma cerchiamo di rendere la connessione più fluida discutendo con i fornitori”.

Una sola carta di credito

Altro punto sollevato dagli utenti riguarda proprio l’applicazione, ed è l’impossibilità di registrare più di una carta di credito. “L’ideale sarebbe poter scegliere tra almeno due carte”, suggerisce Brigitte. “Sarebbe fantastico poter aggiungere un’altra carta ai metodi di pagamento. A parte questo, adoro l’app, è fantastica”, aggiunge Merlo.

Buone notizie! La funzione “è in arrivo”, ha risposto Antoine Bhari. “Ci stiamo lavorando proprio adesso, ma abbiamo dovuto assicurare il funzionamento per la fine dell’anno con la nuova interfaccia. Ma posso dire che sarà possibile registrare due carte bancarie durante la prima metà del 2022. Aggiungeremo altre carte in seguito, se necessario”.

Ultimo problema riscontrato? I commercianti presenti sull’applicazione. Sui 350 negozi disponibili sull’applicazione, Michele lamenta che “non ci sono abbastanza negozi che stanno al gioco, quindi non possiamo acquistare quello di cui abbiamo bisogno o desideriamo”.

“I commercianti sono tenuti a stare al gioco” assicura Antoine Bahri. “Ma aggiungiamo due nuovi negozianti a settimana e continuiamo a promuovere i negozi di prossimità”. Ottimo modo per diversificare l’offerta e rendere tutti più felici!

LEGGI ANCHE: Perché l’applicazione Carlo è diventata indispensabile nel periodo di Natale