Servizio

44° compleanno della Principessa Charlène, una principessa impegnata nel sociale

Principessa Charlène Monaco compleanno
Principessa Charlène via Instagram

La Principessa ha condiviso un video realizzato in suo onore dalla sua Fondazione sul suo account Instagram.

Grande giornata per la Famiglia Principesca! Il 25 gennaio la Principessa Charlene festeggia il suo 44° compleanno. Nonostante sia ancora in convalescenza in un luogo riservato fuori dal Principato, la Principessa ha ricevuto un bellissimo regalo dalla sua Fondazione: un video di tre minuti, pubblicato su Instagram, che include un centinaio di foto che ripercorrono la sua vita straordinaria.

Dalle prime foto scattate con i genitori e la famiglia, alle sue imprese da nuotatrice, passando ovviamente per il matrimonio con il Principe Alberto II e la nascita dei suoi figli: la vita della Principessa scorre immagine dopo immagine con un sottofondo musicale. Vengono anche messe in risalto le iniziative portate avanti tramite la sua Fondazione che opera per la prevenzione dell’annegamento e l’educazione dei bambini attraverso lo sport.

La Fondazione ha anche porto i suoi migliori auguri alla Principessa: “Vi ringraziamo per tutto ciò che ha fatto per cambiare la vita delle persone in tutto il mondo, la vostra passione e dedizione per salvare e cambiare vite è una vera fonte d’ispirazione. Speriamo che questo video vi ricordi quanto siete amata e apprezzata”.

Una vita impegnata nel sociale

Ben consapevole dei problemi che incontrano i bambini in difficoltà, la Principessa Charlène si batte da molti anni per l’educazione dei più piccoli attraverso lo sport. Dalla sua creazione nel 2012, la Fondazione ha già portato a termine diverse importanti missioni, la principale è quella di prevenire l’annegamento. Grazie al programma “Water Safety”, diverse decine di migliaia di bambini in tutto il mondo hanno imparato a nuotare.

Compleanno Fondazione Princesse Charlène
© Fondazione Principessa Charlène

Allo stesso tempo, la Principessa ha sempre viaggiato per promuovere lo sport e i suoi valori tra i più giovani, sostenendo club sportivi, come in Georgia, dove ha donato un autobus per facilitare gli spostamenti della squadra di rugby di Tbilisi, oppure finanziando la costruzione di stabilimenti, come quello della scuola di rugby in Ecuador.

Molto impegnata anche in Africa, la principessa Charlène si batte pure contro il bracconaggio, sostenendo l’associazione Chasing Zero, che si dedica in particolare al bracconaggio dei rinoceronti in Sud Africa.

La Fondazione Principessa Charlène è intervenuta inoltre anche nel corso della pandemia da Covid-19 distribuendo mascherine ai monegaschi nell’aprile 2020.