Pubblicità »
Info pratiche

Tutto quello che c’è da sapere per trasferirsi a Monaco

move to monaco
Vi spieghiamo come trasferirvi a Monaco in dieci punti. © Monaco Tribune

Una guida pratica e completa per trasferirsi a Monaco.

Monaco è una città che continua a far sognare! Il sole, le boutique di lusso e la sicurezza attirano da sempre i turisti e coloro che cercano condizioni di vita migliori.

Pubblicità

Il Principato, ultimamente meta gettonata tra le famiglie, è il posto ideale in cui trasferirsi. Ma per capire come muovervi, continuate a leggere.

1. Quali sono i requisiti per diventare residente?

Per trasferirsi nel Principato è necessario soddisfare una serie di requisiti. Se siete cittadini dello Spazio Economico Europeo (SEE), basta possedere una carta d’identità o un passaporto validi e non è richiesto alcun visto.

Invece se provenite da Paesi extra SEE, dovete richiedere alle autorità francesi un visto d’entrata per Monaco (attenzione: il visto è necessario anche per i minori). Per farlo potete contattare il consolato francese del vostro Paese di residenza. Le procedure da seguire cambiano in base alla nazionalità e al Paese di provenienza.

Pubblicità »

Dovete inoltre garantire di possedere risorse finanziare sufficienti, ovvero dovete avere un contratto di lavoro, essere responsabili o amministratori di un’azienda, lavoratori autonomi o imprenditori oppure essere a carico di terzi o disporre di risparmi sufficienti. Dovete anche fornire una prova di buon carattere con un estratto del casellario giudiziale o un documento equivalente.

Dopo aver trovato casa, per ottenere lo status ufficiale di residente dovete dimostrare di disporre di un alloggio a Monaco in un’abitazione di dimensioni adeguate alle esigenze del nucleo familiare. Se rispettate tutti i requisiti, potete presentare la domanda di permesso di soggiorno (leggere il punto 3).

2. Che quartiere devo scegliere?

Il Principato è costituito da diversi quartieri dove i prezzi medi delle case sono più o meno elevati. Anche se a Monaco il prezzo medio al metro quadro ha superato la soglia simbolica dei 50.000 euro, la posizione della proprietà a cui si è interessati influenza inevitabilmente il prezzo.

Pubblicità »

Ad esempio, secondo le stime più recenti, Monte-Carlo, il Larvotto e Fontvieille sono i quartieri più cari, mentre il Jardin Exotique e Les Moneghetti sarebbero meno costosi. La superficie dell’abitazione è sicuramente un fattore determinante, ma lo sono anche i lavori svolti nelle vicinanze. Per via della crescente domanda di alloggi, Monaco è un territorio in fase di costruzione e non è raro che vengano innalzati nuovi edifici. Questi ultimi bloccano la vista delle proprietà vicine e determinano quindi una riduzione del loro valore.

Sul sito Internet della Camera Immobiliare Monegasca potete trovare numerose agenzie certificate che vi aiuteranno a cercare la proprietà perfetta per voi!

3. Come ottengo il permesso di soggiorno?

Il permesso di soggiorno è obbligatorio per tutte le persone di età superiore ai 16 anni che vogliono vivere a Monaco per più di tre mesi all’anno. Esistono diversi tipi di permesso di soggiorno:

  • Il permesso di soggiorno temporaneo: valido per 1 anno senza tener conto dell’anzianità di residenza. Il primo permesso costa 80 euro, mentre il rinnovo 40.
  • Il permesso di soggiorno ordinario: valido per 3 anni e concesso dopo 3 anni di residenza a Monaco. Il primo permesso costa 100 euro, mentre il rinnovo 50.
  • Il permesso di soggiorno per i residenti privilegiati: valido per 10 anni e concesso dopo 10 anni di residenza a Monaco. Il primo permesso costa 160 euro, mentre il rinnovo 80.
  • Il permesso di soggiorno per i coniugi dei monegaschi: valido per 5 anni e concesso ai coniugi dei cittadini monegaschi che risiedono nel Principato da almeno 1 anno. Il primo permesso costa 80 euro, mentre il rinnovo 40.

Potete trovare l’elenco dei documenti richiesti e presentare la domanda online qui.

4. Come apro un conto in banca?

Se volete aprire un conto corrente a Monaco per motivi personali o professionali, avete a disposizione un’ampia scelta di banche nel Principato. Sul sito Internet dell’Associazione Monegasca delle Attività Finanziarie (AMAF) trovate una lunga lista di banche certificate e i rispettivi recapiti.

Pubblicità »

5. È necessario assicurarsi?

Come in Francia anche nel Principato alcune assicurazioni sono obbligatorie soprattutto per quanto riguarda i veicoli terrestri a motore. A Monaco ci sono diverse agenzie che possono proporvi le migliori polizze per la casa, i veicoli, l’azienda o la salute.

6. Internet, acqua, luce e gas… Quali fornitori scelgo?

Solo i clienti Monaco Telecom o Orange (e affialiati) hanno una connessione Internet ottimale nel Principato. Perciò, se vi trasferite a Monaco, vi consigliamo di optare per uno o l’altro operatore.

Per attivare un abbonamento a Monaco Telecom, dovete andare in negozio con i seguenti documenti:

  • L’estratto di identità bancaria (“relevé d’identité bancaire” o “RIB”)
  • Un documento di identità
  • Una prova di residenza (una copia del contratto di affitto, dell’atto di proprietà, ecc.)
  • I dati completi dell’indirizzo di casa (il numero civico, il nome della via, l’isolato, il piano e i caratteri riportati sul logo, ovvero il riquadro che di solito si trova sopra la porta di ingresso con cinque numeri o lettere).

Dopo esservi trasferiti nella vostra abitazione, dovrete rivolgervi alla SMEG (Società Monegasca dell’Elettricità e del Gas) e alla SMEaux (Società Monegasca delle Acque). In entrambi i casi dovrete presentare:

  • Un documento di identità
  • L’estratto di identità bancaria (“relevé d’identité bancaire” o “RIB”)
  • Una prova dell’indirizzo di residenza (una copia del contratto di affitto, dell’atto di proprietà, ecc.)

SMEG:

Pubblicità »
  • 10 Avenue de Fontvieille, Monaco
  • Dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 17:30
  • +377 92050500 / commercial@smeg.mc

SMEaux:

  • 29 Avenue Princesse Grace, Monaco
  • Da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 16:00 (orario continuato)
  • +377 93309448 / smeaux@monego.mc 
  • L’erogazione dell’acqua viene attivata nelle 24 ore successive alla firma del contratto.

7. Come posso convertire la patente e muovermi nella città?

Se vi trasferite a Monaco, dovete convertire la vostra patente di guida straniera (in corso di validità) con la patente monegasca entro al massimo un anno dal vostro insediamento. Altrimenti dovrete sostenere nuovamente l’esame di guida.

Per convertire la patente dovete rivolgervi al Service des Titres de Circulation e pagare 115 euro. L’elenco completo dei documenti necessari è disponibile qui.

Potete inoltre immatricolare il vostro veicolo a Monaco. Anche in questo caso occorre fissare un appuntamento con il Service des Titres de Circulation. I 40 parcheggi disponibili nel Principato permettono di trovare facilmente posto e offrono una serie di abbonamenti.

Se non avete la macchina potete spostarvi facilmente a piedi, poiché Monaco ha una superficie di soli due chilometri quadrati. Potete inoltre usare l’app gratuita Monapass per noleggiare le bici self-service o usufruire della rete di autobus della CAM (Compagnia degli Autobus di Monaco), che serve molto bene il Principato. Se invece vi muovete in monopattino, ricordate che il casco è obbligatorio!

Pubblicità »

8. Qual è l’offerta formativa per i miei figli?

Dall’asilo nido alla scuola superiore, Monaco offre un’ampia serie di istituti. Nel Principato l’istruzione è obbligatoria dai 6 ai 16 anni.

Le scuole materne accolgono i bambini dai 3 anni in su, ma i posti disponibili finiscono subito. Vale lo stesso per gli asili nido e le haltes-garderies (asili nido dove i bambini trascorrono solo metà giornata). In entrambi i casi la priorità viene data ai bambini di nazionalità monegasca, perciò organizzatevi per tempo! Rivolgetevi al Comune di Monaco per ottenere un posto in una delle 13 strutture per la prima infanzia.

Nel Principato sono presenti 9 scuole pubbliche gratuite, che vanno dalla materna alle superiori, e una serie di scuole private (che hanno o non hanno un accordo con il governo). L’offerta scolastica a Monaco ha diversi punti forti:

  • Gli studenti svolgono sin dalle elementari attività sportive sotto la supervisione di insegnanti specializzati e praticano il nuoto dall’età di 5 anni.
  • L’inglese si impara dall’età di 3 anni.
  • Ci sono tantissime opzioni e vengono offerti diversi corsi internazionali durante tutto il percorso scolastico.
Pubblicità »

Per iscrivere i vostri figli a scuola, cliccate qui e consultate la sezione “Inscriptions”.

Una volta ottenuto il diploma, l’offerta universitaria è piuttosto limitata. L’International University of Monaco gode di un’ottima reputazione per la qualità dell’insegnamento. Tuttavia se non viene offerto qualche corso di laurea in particolare, si può sempre optare per l’Università di Nizza Costa Azzurra.

9. Dove posso curarmi?

Monaco ha un sistema sanitario eccellente, che può contare su professionisti di alto livello e strumenti tecnologici all’avanguardia. Il Centro Ospedaliero Principessa Grace (CHPG), che verrà messo a nuovo nel 2026, ha aperto un portale online per semplificare le prenotazioni. Anche il pronto soccorso è stato completamente rinnovato per offrire ai pazienti cure migliori e maggiore comfort oltre che per rendere più tempestiva l’assistenza.

Tra le strutture sanitarie emerge anche il Centro Cardiotoracico, che è stato recentemente dotato di scanner rivoluzionari. Grazie alle sue attrezzature all’avanguardia è stato scelto per eseguire un’operazione in diretta durante un importante congresso internazionale a cui hanno partecipato oltre 800 professionisti.

Anche l’IM2S, la clinica ortopedica medico-chirurgica di Monaco, si sta facendo un nome. A ottobre 2022 è riuscita a eseguire la prima ricostruzione al mondo del legamento crociato anteriore sul ginocchio sinistro di una giocatrice di rugby di Nizza dell’età di 20 anni utilizzando il tendine rotuleo del ginocchio destro della madre.

Per quanto riguarda la branca della nefrologia, il Centro di Emodialisi Privato di Monaco situato nel porto di Fontvieille assiste i pazienti con problemi renali ed effettua ogni anno oltre 15.000 sedute di dialisi.

Per informazioni sugli studi medici, è possibile consultare l’elenco dell’Ordine dei Medici di Monaco. Le persone anziane o con disabilità possono inoltre presentare domanda online per l’assistenza domiciliare.

Il portale di Monacosanté semplifica tutte le procedure necessarie e le prenotazioni. Fornisce inoltre informazioni su medici di guardia e farmacie di turno.


Numeri utili:

  • Emergenze: 112 / 18
  • Centro Ospedaliero Principessa Grace: +377 97 98 99 00 / 1 Avenue Pasteur, 98000 Monaco
  • Centro Cardiotoracico di Monaco: +377 92 16 80 00 / 11 bis Avenue d’Ostende, 98000 Monaco
  • IM2S: +377 99 99 10 00 / 11 Avenue d’Ostende, 98000 Monaco
  • Centro di Emodialisi Privato di Monaco: +377 92 05 68 00 / 32-34 Quai Jean-Charles Rey, 98000 Monaco
  • Clinica Monte-Carlo Eyes & Hair Surgery: +377 92 00 39 58 / Gildo Pastor Center, 7 Rue du Gabian, Blocco C, 4° piano, 98000 Monaco

10. Come faccio a conoscere gente?

Dopo esservi stabiliti a Monaco, vorrete sicuramente stringere rapporti professionali o personali. Il Principato offre moltissimi club e associazioni che riuniscono persone con gli stessi hobby o della stessa nazionalità. L’elenco completo delle associazioni straniere è disponibile qui.

Altri club invece invitano a instaurare rapporti tra i residenti. Ad esempio, il CREM (Club dei residenti stranieri di Monaco), lo Yacht Club di Monaco e il Monaco Ambassadors Club organizzano regolarmente eventi e uscite di gruppo.

Ricordate che solo dopo dieci anni di residenza potete richiedere ufficialmente la cittadinanza monegasca al Principe Alberto II. Quest’ultimo deve ritenervi degni di tale concessione oltre che integrati nel tessuto economico, sociale e culturale del Principato. Potete ottenere la cittadinanza anche con il matrimonio, dopo 20 anni di convivenza con un cittadino monegasco.